Condizionatore portatile senza tubo: cos’è davvero, i prezzi e i benefici

Condizionatore portatile senza tuboNon sarebbe il massimo poter rinfrescare uno o più ambienti della tua casa con un condizionatore che non necessita del tubo di scarico da far fuoriuscire fuori da una finestra? 
Sarebbe assolutamente fantastico, ma ciò è impossibile. Non esiste un vero condizionatore portatile senza tubo.
E allora perché si sente tanto parlare di climatizzatore senza tubo?
Perché in realtà l’elettrodomestico a cui ci si riferisce altro non è che un raffrescatore

Adesso ti proponiamo tre offerte riguardanti i condizionatori portatili senza tubo che, come abbiamo capito, altro non sono che dei rinfrescatori.

 
Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 12:33

Miglior condizionatore portatile senza tubo economico: Niklas Icewind

Se non vuoi spendere troppo per l’acquisto di un condizionatore monoblocco senza tubo, allora tra le proposte migliori in commercio vi è di certo il Niklas Icewind. Prezzo davvero contenuto [come puoi valutare qui] per un raffrescatore che comunque convince perle sue buone “prestazioni raffreddanti”. Il serbatoio da due litri permette un funzionamento continuo di circa 4 ore (ciò dipende molto anche dalla velocità di ventilazione usata, se massima o minima).
Climatizzatore che si può gestire solo interagendo con il pannello di controllo (non vi è alcun telecomando) e che non è consigliato per l’uso in camera da letto. Nonostante la possibilità di passare ad una velocità minima (tre le modalità di ventilazione) non è comunque abbastanza silenzioso.

Miglior condizionatore portatile senza tubo dal lungo utilizzo: Black+Decker BXAC5E

Se non sai cos’è un raffrescatore il termine “lungo utilizzo” ti sembrerà un po’ strano. Ebbene, con tale termine intendiamo che il Black+Decker BXAC5E grazie al serbatoio da 5 litri può essere usato ininterrottamente per più ore rispetto a modelli dal serbatoio minore. Quindi, dovrai ricaricarlo meno volte di acqua o di ghiaccio (le tavolette).
Di certo rispetto al rinfrescatore Niklas descritto sopra, il Black+Decker dura il doppio.
Prodotto che si fa apprezzare perché non è ingombrante (alto solo 60 cm e largo 30) ed è facile da utilizzare grazie ai pulsanti intuitivi posti sulla parte posteriore del dispositivo. Ancor più apprezzabile il prezzo che puoi scoprire qui.
Segnaliamo che il Black Decker BXAC5E non è dotato di telecomando.

Miglior condizionatore portatile senza tubo con telecomando: Klarstein Whirlwind

C’è una caratteristica in particolare per cui abbiamo lasciato per ultimo il climatizzatore portatile senza tubo Klarstein Whirlwind. Tale caratteristica riguarda la possibilità di gestire a distanza il rinfrescatore. Proprio così, con gli altri due modelli citati in precedenza ciò non era possibile. Eri costretto ad interagire con il pannello dei comandi, invece, con il Klarstein Whirlwind no. Grazie al telecomando (in dotazione nella confezione di acquisto) anche dal divano di casa puoi comandarne lo spegnimento o l’accensione (e non solo).

Senza tubo sì, ma non è un vero climatizzatore!

Non confondere un raffrescatore con un condizionatore portatile, in quanto solo i primi non sono dotati del tubo e solo i secondi sono davvero in grado di rinfrescare la stanza. I rinfrescatori hanno solo il compito di dare giovamento nell’immediato grazie ad un venticello freddo, ma non raffreddano come un climatizzatore.

Quindi, per il raffreddamento dell’ambiente domestico la soluzione migliore resta quella del condizionatore senza unità esterna e magari si può optare per i modelli dotati di piccolo flessibile. Anche se piccolo però, bisogna far passare il flessibile dalla finestra o con un foro al vetro o potresti usare un telo sigillante.

Climatizzatore portatile senza tubo: i vantaggi

Quali sono i vantaggi di un climatizzatore portatile senza tubo?
Questa sarà la domanda a cui risponderemo in questo paragrafo. Sono talmente tanti i vantaggi che potrai avere con il tuo climatizzatore portatile senza tubo (che ricordiamo si tratta pur sempre di un rinfrescatore) che ci conviene iniziare ad elencarli già da subito.

Niente costi di installazione!

Il primo vantaggio riguarda l’aspetto economico e logistico. Il condizionatore portatile senza tubo non va installato a parete. Non dovrai spostare i quadri del muro di casa, per far posto al tuo climatizzatore portatile. Questo elettrodomestico sta comodamente a terra e non ha bisogno di alcuna installazione. Ti basta solo una presa elettrica a cui attaccare la spina e il tuo condizionatore portatile inizierà a funzionare fin da subito. Non c’è bisogno di chiamare nessun esperto.
Questo vantaggio comporta un risparmio economico. Nel caso vivessi in un condominio non dovrai verificare la possibilità di montare il tuo climatizzatore (sì sa, c’è sempre qualche vicino o una questione pubblica, che potrebbe vietare l’installazione di un climatizzatore fisso).

Più economico!

La guerra contro i condizionatori fissi, ormai, è ufficialmente aperta. Per dimostrarti che anche in questo caso la vittoria è del condizionatore portatile senza tubo, dobbiamo andare a toccare un tasto molto sensibile, per ognuno di noi. Ci riferiamo all’aspetto economico. Un condizionatore costa un bel po’, il raffrescatore vanta anche prezzi alla portata, come dimostrato qui.

Niente buchi alle finestre!

Il condizionatore portatile ha un tubo che deve essere passato da una finestra. E ci sono solo tre modi per farlo passare: o si fa un foro alla finestra o la si lascia socchiusa o si utilizza un telo sigillante.
Nel primo caso il foro è meglio se lo fai fare ad un professionista, altrimenti, oltre a rischiare di farti male, rischi pure di compromettere il vetro. Nel secondo caso, l’unico difetto è derivato dal fatto che lasciando socchiusa la finestra, si lascia entrare l’aria calda o fredda. Nel terzo caso il foro va fatto solo al telo e non al vetro. Di certo, potrebbe dare fastidio dover eseguire una di queste tre operazioni.
E allora, non ti resta che valutare sempre più positivamente, il condizionatore portatile senza tubo. (alias raffrescatore). Grazie a questo elettrodomestico potrai dire addio a fori alle finestre perché, non avendo tubo, non dovrai aprire e rompere proprio nulla.

Non inquina!

Tra i tanti vantaggi non poteva mancare il rispetto per l’ambiente. Il condizionatore portatile senza tubo non avendo alcun tubo di scarico esterno, inquina molto meno. Il rispetto per la natura è assicurato.  Quindi, se sei alla ricerca di un elettrodomestico che faccia appieno il proprio dovere e che sia pure ecologico, non potrai fare a meno di acquistare un condizionatore portatile senza tubo.

Condizionatori portatili senza tubo e senza unità esterna: caratteristiche e funzioni

Abbiamo potuto ammirare i vantaggi del climatizzatore portatile senza tubo, adesso non ci resta che vedere le diverse caratteristiche. Ovviamente, la prima caratteristica è proprio questa: niente condensatore da posizionare in balcone e nessun flessibile da far passare attraverso il vetro di una finestra.

Filtro ionizzatore: indispensabile

Alcuni modelli, come detto, sono dotati di condensatore ad acqua interno. Proprio per questo è necessario il filtro ionizzatore che eliminerà ogni batterio, ogni sostanza chimica organica ed inorganica, detergenti, virus e tutto quello che di dannoso potrebbe trovarsi nell’acqua.
Il filtro ionizzatore è assolutamente necessario e il tuo condizionatore portatile senza tubi ne è comunque dotato.

Display e touch screen: per una maggiore facilità d’uso

Come gestire le varie impostazioni del tuo condizionatore portatile senza tubo?
Semplice, grazie al display con comandi touch screen. I display sono ben leggibili e di facile comprensione. Non non avrai alcuna difficoltà nell’impostare il funzionamento del tuo condizionatore portatile senza tubi. Inoltre, alcuni modelli, sono anche provvisti di telecomando, per un maggior comfort. Potrai gestire il tuo climatizzatore portatile, senza doverti alzare dal letto e, concederti così, un meritato riposo e un completo relax.

Timer e Funzione Sleep: utili per la “gestione” della bolletta

Alcuni modelli sono dotati della funzione sleep, che consiste in una bassa rumorosità del tuo condizionatore portatile (unita ad una potenza minore) che ti permetterà di riposare senza dover sentire alcun fastidioso rumore. Inoltre, potresti anche impostare la funzione Timer, per decidere tu quando il climatizzatore portatile dovrà accendersi o spegnersi. Per un consumo energetico sempre minore. Ad esempio con Oneconcept CTR-1 V2 hai a disposizione un timer di 9 ore.

Condizionatori portatili senza tubo: prezzi anche bassi!

Abbiamo visto le diverse caratteristiche e i diversi vantaggi. Hai potuto vedere quanto sia conveniente un condizionatore portatile senza tubo, ora non ti resta che scoprire se è conveniente o meno dal punto di vista economico. Ebbene, i rinfrescatori solitamente costano meno di un classico climatizzatore portatile risultando, quindi, più economici e vogliamo mostrarti qui il prezzo di un modello davvero economico.

Search