Condizionatore portatile a batteria: tipologie e modelli consigliati

condizionatore portatile a batteriaNon solo in casa, anche quando siamo in auto o semplicemente all’aperto si può sentire bisogno di un condizionatore portatile a batteria che sappia regalarci un po’ di freschezza. Naturalmente, non bisogna aspettarsi grosse prestazioni da questi dispositivi, perché di certo non sono in grado di raffreddare in modo ottimale nemmeno l’abitacolo della macchina.
E quindi qua è la loro utilità?
L’utilità è uguale a quella di un ventilatore (d’altronde, alcuni modelli lo sono, come specificheremo tra pochissime righe). Di conseguenza si usufruirà di un po’ di refrigerio soltanto se siamo vicini al condizionatore. Una soluzione alternativa anche all’aria condizionata dell’auto o semplicemente una soluzione ideale quando, all’aperto, fa caldo pure se si sta all’ombra. E piuttosto che usare il ventaglio, si può una usare un condizionatore portatile a batteria che non richiede movimenti da parte tua.

Prima di continuare con la lettura dell’articolo dove ti indicheremo i migliori condizionatori portatili a batteria e scopriremo pure le diverse tipologie, puoi vedere qui in basso alcune offerte.
 
Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 17:49

Condizionatori portatili a batteria: tipologie e migliori modelli

Comunemente questi sistemi di raffreddamento prendono il nome di condizionatori portatili a batteria, ma bisogna precisare che (in base al tipo di funzionamento) si tratta o di ventilatori o di raffrescatori evaporativi (i secondi emanano un’aria più fresca).
E nei prossimi sotto-paragrafi segnaleremo proprio i migliori modelli appartenenti a queste due tipologie.

Miglior ventilatore portatile a batteria: il piccolo Fan personale Sko-Fan blk

Consigliamo Sko-Fan blk perché non solo permette di godere di un po’ di refrigerio personale, ma in più puoi anche usarlo per ricaricare il cellulare o un altro dispositivo elettronico (in tal caso funge proprio da batteria di emergenza). Poi, è talmente piccolo che non farai fatica a trovargli posto in uno zainetto da campeggio (può entrare pure in tasca).
Può essere utilizzato a tre diverse velocità e anche dalla velocità che usi dipende il tempo massimo di funzionamento (che si aggira intorno alle 6/12 ore). Inoltre, non hai necessità di acquistare delle batterie perché si tratta di un condizionatore portatile ricaricabile (tempo di ricarica stimato in 4 ore).
Sicuro da utilizzare perché non vi sono lame esterne.
“Ma quanto costa?”
Il prezzo e anche le opinioni su questo ventilatore portatile a batteria puoi scoprirli qui.

Miglior condizionatore portatile ad acqua a batteria: il Mini Raffrescatore Cool

A dispetto del condizionatore portatile a batteria precedente (che nello specifico è un ventilatore) stavolta siamo di fronte ad un raffrescatore evaporativo. Purtroppo si fa spesso confusione tra queste due tipologie chiamandoli allo stesso modo, quando in realtà sono prodotti assai diversi. Infatti, in tal caso il modello Air Cooler funziona imbevendo una spugna d’acqua fredda che metteremo poi all’interno del dispositivo. L’aria, poiché passa pure dalla spugna, uscirà fredda.
Prodotto dal design mini (si tiene in mano) e ”simpatico” grazie alla faccina sorridente [clicca qui e scopri anche tu tale design e pure il prezzo]. Ed è anche ricaricabile grazie alla porta usb.
Naturalmente non possiamo aspettarci grandi prestazioni, ma solo un benessere personale.

Search